Sapiens Sapiens 15311 punti

Lago Maggiore

È un lago prealpino di origine sia fluviale che glaciale. Per vastità, il lago Maggiore, chiamato anche Verbano, è il secondo lago italiano ed ha una superficie di 212 kmq che può arrivare a 253 nei periodi di piena, fra l’altro abbastanza frequenti. Anche il livello dell’acqua è variabile: in primavera, per esempio, aumenta di m 1,5 rispetto all’inverno per tornare a diminuire d’estate ed aumentare di nuovo d’autunno. Come il lago di Lugano, esso appartiene in parte anche alla Confederazione Svizzera; inoltre segna il confine fra il Piemonte (province di Novara e Verbano-Cusio-Ossola) e la Lombardia (provincia di Varese).
All’origine, il lago era molto più vasto di quanto non appaia oggi. Infatti gli ampi pianori alla foce del Ticino (suo immissario e unico emissario) e del Toce, un tempo non esistevano perché sono stati formato dall’apporto di detriti dei due fiumi. Addirittura con i suoi alluvioni il Toce è riuscito a separare dal resto una piccola porzione di lago, formando così un piccolo laghetto, il lago di Mergozzo. Dai documenti storici, risulta che tale separazione si è compiuta intorno al IX secolo e lo stesso fenomeno si verificherà a carico del torrente Maggìa: col tempo i suoi detriti raggiungeranno la riva opposta del lago per cui la città svizzera di Locarno si troverà su di un piccolo lago a se stante.
Il lago Maggiore è fonte di un’attività turistica estremamente importante: Stresa, Arona, Laveno Luino, Pallanza, Intro e Verbania sono località ricche di grandi alberghi che attirano turisti da ogni parte. Collocata di fronte a Stresa, dobbiamo ricordare l’ Isola Bella, la più celebre di tutte le isole Borromee, ricca di splenditi giardini. Nei pressi di Pallanza, sulle rive del lago si trova la villa Taranto donata da un cittadino britannico allo Stato italiano nel 1939. Il clima privilegiato della zona offre la possibilità di vedere crescere rigogliose ogni tipo di pianta da fiore: rododendri, azalee, ortensie, camelie, magnolie e perfino piante tropicali. Ogni anno, i giardini della villa sono visitati da migliaia di turisti di ogni nazionalità.
Hai bisogno di aiuto in Geografia?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
Registrati via email