Ominide 13147 punti

L'Oceano Atlantico, il Mare del Nord e il Canale della Manica avvolgono le due grandi isole che, insieme a una miriade di altre isole minori, formano lo "spazio britannico". L'abbraccio del mare rende verdi di pascoli, di praterie e di boschi le isole britanniche: il loro clima, "oceanico", piovoso, ma senza punte estreme di caldo o di gelo, favorisce la vegetazione. Il green, il verde, è il colore-simbolo di queste terre; ma non manca il gray, il grigio della nebbia che fascia di frequente le città e le campagne dell'Inghilterra, perche l'aria calda e umida portata dal mare si mescola a quella più fredda che soffia dall'interno.
Le isole ospitano due grandi paesi: il Regno Unito (formato dalla Gran Bretagna, che comprende Inghilterra, Galles e Scozia, e dall'Irlanda del Nord) e l'Irlanda, che occupa la parte meridionale dell'omonima isola.
Il clima piovoso, mitigato dalla Corrente del Golfo, favorisce la formazione di un verde manto di foreste, pascoli e praterie sulle isole britanniche. I boschi di latifoglie (ideale rifugio di piccoli mammiferi, roditori e molte specie di uccelli) prevalgono nelle zone pianeggianti e a sud. Verso nord e sulle alture, spicca il verde più sccuro delle conifere. Sul verde smeraldino di pascoli irlandesi, tra le antiche fattorie biancheggiano i greggi di pecore. Qua là, si estendono le macchie delle nebbiose brughiere. Ancora più su, nelle isole Shetland e Orcadi, le tundre sembrano e dirci: "siamo vicini all'ambiente artico".

Hai bisogno di aiuto in Geografia?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email