Genius 2742 punti

I fiumi dell'America anglosassone

I fiumi dell’America anglosassone sono numerose importanti. A nord-est scorre il fiume San Lorenzo che ha origine dal lago Ontario e si dirige verso nord-est sfociando con un lungo estuario nell’Atlantico. Il San Lorenzo è navigabile anche da navi di medie dimensioni che trasportano le merci lungo la via navigabile del San Lorenzo. D’inverno però i ghiacci possono impedire la navigazione anche per due mesi. Il Mackenzie e lo Yukon sfociano nei mari artici e sono ghiacciati per molti mesi all’anno.
I fiumi che si dirigono verso il Pacifico sono in minor numero, ma sono molto utili per la presenza di forti dislivelli che favoriscono la produzione di energia elettrica. Tra essi i più importanti sono il Fraser, il Columbia e il Colorado.
Al centro scorre il Mississippi, che nasce da un lago del Minnesota, attraversa bassi rilievi morenici e poi forma la piana alluvionale nella quale divaga con ampi meandri; la scarsa pendenza lo rende navigabile già a partire da Minneapolis.

Il Missouri, affluente di destra, proviene dalle Montagne Rocciose e confluisce nel Mississippi presso Saint Louis, accrescendone notevolmente la portata d’acqua. Altri affluenti importanti sono il Re Driver, proveniente da ovest, e l'Ohio e il Tennessee da est.
Il Mississippi e il Missouri sono soggetti a piene primaverili che provocano rovinose inondazioni. Il Mississippi e i suoi maggiori affluenti sono collegati da una vasta rete di canali e ciò permette il trasporto di merci dal golfo del Messico verso l’interno degli Stati Uniti fino ai grandi laghi e al nord-est.

Hai bisogno di aiuto in Geografia?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
Come fare una tesina: esempio di tesina di Maturità