Ominide 13147 punti

I deserti freddi sono situati alle medie latitudini, nelle aree centrali dei continenti dove non si avvertono gli influssi oceanici. Anche questi deserti risentono di forti escursioni termiche diurne, ma ancora più sensibili sono le escursioni termiche annue. In base alla geologia del luogo, all'altitudine e ai venti, si hanno diversi tipi di deserto:
- deserto sabbioso o erg, in arabo,cCostituito da una monotona e sconfinata solitudine di sabbia dove il vento crea e distrugge le dune, modeste colline che raggiungono i 250 m di altezza.
- deserto pietroso di ciottoli ghiaia o serir, deve la sua formazione molto probabilmente ai depositi trasportati dai fiumi, che un tempo lo solcavano e che pian piano vennero sminuzzati dall'azione dei venti;
- deserto roccioso o hammada, inciso e modellato dal vento e dalla forte escursione termica, si presenta irto di torrioni acuminati, pinnacoli spigolosi e taglienti e cosparso di massi che hanno resistito maggiormente all'erosione;

- deserto di sale o chott, formatosi in seguito al prosciugamento di un lago salato, determinato dalla fortissima evaporazione e dalla scarsa profondità delle acque. E' questo il deserto meno favorevole allo sviluppo di qualsiasi forma di vita.
Tutti i deserti sono accomunati dalla caratteristica principale dell'aridità dovuta alle scarse precipitazioni, ma tra i vari deserti vi sono comunque delle differenze per l'aspetto fisico o per le condizioni climatiche. Il deserto australiano, ad esempio, è composto da tavolati poco elevati ed è privo di catene montuose, al contrario del deserto nord americano che si estende su altipiani elevati comprendenti rilievi aspri. Inoltre alcuni deserti si trovano anche lungo le coste, come il Namib nell'Africa meridionale, oppure il deserto di Atacama in Cile lungo le coste dell'oceano Pacifico, mentre quello di Gobi in Asia è un deserto interno continentale.

Hai bisogno di aiuto in Geografia?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email