Ominide 13147 punti

Climi polari

I climi nivali e seminivali caratterizzano le aree vicino ai circoli polari, dove le temperature sono rigide e fredde e gli inverni assai lunghi. Distinguiamo:
- il clima nivale caratterizza le regioni dove il ghiaccio è perenne. Le precipitazioni sono scarsissime e l'estate non esiste perchè le temperature sono sotto lo zero e non superano 1° o 2° sopra lo zero. Le precipitazioni sono solo nevose. In particolare riguarda l'emisfero boreale dove costituisce una fascia continua di territori inospitali;
- il clima seminivale presenta un'escursione termica annua molto forte e diurna debole, con inverni rigidissimi, lunghi ed estati brevi e fresche (temperatura estiva non supera i 10°).
Nell'emisfero boreale le aree polari incluse entro il circolo Polare Artico costituiscono i margini estremi del Nordamerica, dell'Europa e dell'Asia, intorno al Mar Glaciale Artico, compresa l'isola della Groenlandia. Nell'emisfero australe le terre polari coincidono con l'Antartide, un intero continente.

Climi freddi

- il clima freddo continentale, con forte escursione termica annua, inverni rigidi e secchi ed estati molto brevi, piovose e relativamente calde, predomina in Siberia e nel Canada.
- il clima freddo oceanico, con estati fresche e inverni relativamente miti per l'influsso, ad esempio, della corrente del Golfo, e con precipitazioni distribuite in tutto il corso dell'anno, si riscontra in Islanda e Norvegia (in Europa) e in Alaska (America settentrionale).

Hai bisogno di aiuto in Geografia?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email