VIP 2446 punti

I CONFLITTI TRA OCCIDENTE E ORIENTE

Spesso i conflitti hanno visto contrapporsi sistemi politici diversi. Per esempio già nel V secolo a.C. le città-Stato greche, le poleis, combattevano con l’Impero persiano di Dario I: da una parte una lega di piccole realtà politiche indipendenti e alleate per l’occasione sotto la guida ateniese, dall’altra un grande Stato centralizzato.
Poi i rapporti tra Greci e Persiani restarono tesi per quasi un duecento anni, fino al definitivo trionfo greco per mano di Alessandro Magno, grazie al quale l’ellenismo si diffuse ben oltre i confini dell’Europa.
Quasi contemporaneamente anche in questa regione si stava affermando la potenza egemone di Roma: dopo aver conteso a Cartagine il predominio nel Mediterraneo (dal III secolo a.C.), questa avviò una progressiva espansione del suo potere fino a creare un impero capace di produrre una lingua e una cultura dominanti per più di un millennio, un’era definita da alcuni studiosi come prima globalizzazione.

Facendo un ‘’salto ‘’ di molti secoli, sistemi politico-economici profondamente diversi si sono contrapposti anche nella seconda metà del Novecento: la Federazione Iugoslavia, l’Albania e la Bulgaria avevano regimi di stampo comunista, ostili,anche se con accenti diversi, all’Europa democratica : il regime era più rigido in Albania, più aperto ai rapporti con l’Occidente nella Iugoslavia, più ligio ai voleri dell’URSS in Bulgaria.

Hai bisogno di aiuto in Geografia?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email