Video appunto: Clima in Europa

Clima in Europa



I geografi suddividono la superficie della Terra in cinque grandi aree climatiche. Esse sono disposte in fasce parallele dall’Equatore ai poli: a cavallo dell’Equatore si trova la zona torrida, compresa tra il Tropico del Cancro e il Tropico del Capricorno, caratterizzata dal clima caldo; seguono, a nord e a sud dei tropici, due zone temperate con clima mite; infine, in prossimità dei poli, ci sono le zone polari, caratterizzate dal clima freddo .

L’Europa è collocata nella zona temperata settentrionale. Il clima, però, non è uniforme in tutto il continente perché esso dipende, oltre che dalla latitudine, anche dall’altezza dei rilievi e dalla vicinanza al mare, nonché da fattori quali la Corrente del Golfo, l’anticiclone delle Azzorre e l’anticiclone siberiano.
La Corrente del Golfo ha origine nel Golfo del Messico e, dopo aver attraversato l’Oceano Atlantico, tocca le coste dell’Europa e riscalda con le sue acque calde l’atmosfera circostante, mitigando così il clima dei Paesi che si affacciano sull’oceano, dal Regno Unito fino alla Scandinavia.

L’anticiclone delle Azzorre è un’area di alta pressione presente sull’Oceano Atlantico e così chiamata perché il suo centro si trova sopra le Isole Azzorre, al largo del Portogallo. Durante l’estate l’anticiclone si espande verso il Mediterraneo, portando bel tempo e deviando le perturbazioni verso l’Europa settentrionale e orientale, dove le piogge sono frequenti.
L’anticiclone siberiano si forma invece sull’Asia centrale, tra la Russia, la Siberia e la Mongolia. Nella stagione invernale esso si estende sull’Europa orientale fino ai Balcani, portando tempo molto freddo e generalmente secco.
Tenuto conto di tutti questi fattori ed elementi, in Europa si distinguono cinque fasce climatiche .