Ominide 15558 punti

Città jugoslave


Poche sono le grandi città, perché la Iugoslavia è un paese in prevalenza rurale. La capitale, Belgrado, è la sola città che tocchi quasi il mezzo milione di abitanti. Capoluogo della Serbia, essa sorge sul Danubio alla confluenza colla Sava, in posizione importante per le comunicazioni tra l’Europa e la Penisola Balcanica. È il più notevole centro intellettuale, industriale e finanziario del paese. Zagabria, capitale della Croazia, gareggia con Belgrado per la preminenza culturale ed economica. Lubiana, capitale della Slovenia, al centro di una fertile conca, è una bella città e un’importante stazione ferroviaria. Sarajevo, capitale della Bosnia-Erzegovina, è un attivo centro di mercato ai margini di un importante distretto minerario. La parte antica, con le sue moschee e gli alti minareti, ricorda le città dell’Oriente. Titograd è la capitale del Montenegro; Skopje, capoluogo della Macedonia, è un importantissimo nodo di comunicazioni. Tra le città della costa adriatica, che conservano nei monumenti e nei costumi molte vestigia dell’antica dominazione di Venezia e annoverano forti nuclei di popolazione italiana, le principali sono: Fiume, il porto commerciale più attivo della Iugoslavia, all’estremità settentrionale del Golfo del Quarnero; Pola, nell’Istria, importantissimo porto militare; Zara, Sebenico e Spalato, pittoreschi centri dalmati dotati di piccoli porti.
Hai bisogno di aiuto in Geografia?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
Correlati Città
Registrati via email