Ominide 13147 punti

E' una capitale dove vi è una cattedrale che non assomiglia a nessun'altra al mondo. Sedici slanciati archi di cemento formano, intorno alla cupola circolare, una corona di spine, in ricordo del supplizio inflitto al Redentore. Nei giorni di festa, i fiorai dispongono la loro merce nella piazza dei Tre Poteri, la capitale del paese, nel Distrito Federal, un piccolo territorio del centro-ovest. Fino al 1960, anno d'inaugurazione di Brasilia, la capitale era stata Rio de Janeiro, situata sulla costa, troppo lontana dalle zone più interne dell'immensa nazione. Ultramoderna "disegnata" nella sua forma originale da un grande urbanista, Lucio Costa, Brasilia ospita la Biblioteca Nazionale, l'Università, il Teatro Nazionale, un gran stadio sportivo e i palazzi del governo. Strade e ferrovie la collegano alle altre importanti città brasiliane. Costruita su un altopiano arido e polveroso, Brasilia ha un clima molto caldo e secco, mitigato dalla costruzione di un bacino artificiale, il grande lago di Paranoa; è un'atmosfera mistica quella che si respira sotto l'ampia volta circolare della cattedrale. Nei progetti dei fondatori, Brasilia avrebbe dovuto accogliere nei suoi quartieri anche gli operai che l'avevano edificata: i meno abbienti abitano invece le città - satelite e anonime periferie.

Hai bisogno di aiuto in Geografia?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email