Sapiens Sapiens 15311 punti

Antille statunitensi

Come in tutta l’America Centrale, anche nella Antille l’influenza degli Stati Uniti costituisce un elemento politico ed economico di primissima importanza. Oltre a ciò in due stati, l’influenza statunitensi si concretizza in una forma diretta di amministrazione: Portorico e alcune Isole Vergini.
Portorico è la più piccola delle Grandi Antille e costituisce l’ultima propaggine di Haiti e l’inizio del grande arco delle Piccole Antille. Si eleva dal mare in mezzo a due depressioni: la fossa di Portorico e la fossa di Tanner.
A seguito della guerra ispano americana, alla fine del XIX secolo l’isola passò agli Stati Uniti finché non si è giunti all’attuale situazione, introdotta nel 1952 e confermata da un referendum popolare del 1967: Portorico è uno stato libero associato agli Stati Uniti che Nel Congresso statunitense ha un commissario residente, senza diritto di voto. Esiste un’autonomia relativa che esclude dal controllo diretto di Portorico la difesa nazionale e la politica estera. La presenza statunitense è determinante in campo economico, soprattutto per quanto riguarda lo stile di vita che si sta sempre più americanizzando, anche se alcuni movimenti richiedono a gran voce la totale indipendenza.
Dal punto di vista economico, Portorico ha una certa prosperità, tuttavia compromesso dall’espansione demografica a cui l’emigrazione verso gli USA non costituisce un valido rimedio.
L’agricoltura resta l’attività primaria per la produzione di zucchero, alcool, rum, caffè, tabacco ed agrumi. In forte aumento è anche il turismo: Portorico è una zona franca per gli USA e l’ambiente è caratterizzato da un eccellente clima e da un paesaggio destramente vario e da spiagge sabbiose
Le Isole Vergini
Esse costituiscono le prime isole del gruppo delle Piccole Antille. Scoperte da Cristoforo Colombo nel 1493, per motivi strategici, esse furono acquistate dagli Usa nel corso della prima guerra mondiale versando 25 milioni di dollari alla Danimarca. Le fonti del reddito provengono dal turismo, dalla coltivazione della canna da zucchero e dalla cultura di frutti tropicali. Dal punto di vista amministrativo, le Isole Vergini sono un territorio non incorporato degli Stati Uniti. I lporo abitanti sono cittadini americani, non pagano tasse e non fanno il servizio militare. Tuttavia non votano per le elezioni presidenziali e non partecipano al Congresso.
Hai bisogno di aiuto in Geografia?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
Registrati via email