Ominide 16919 punti

L’Abruzzo
L’Abruzzo è una regione quasi completamente montuosa: nel suo territorio sorgono i due massicci montuosi più alti dell’Appennino, il Gran Sasso e la Maiella; verso la costa, si trova la catena collinosa del Preappennino. Tra una catena e l’altra ci sono ampie conche molto fertili. I fiumi hanno corso assai breve, data la vicinanza dei monti al mare. La costa è piana, poco adatta, quindi, alla costruzione di porti. L’economia: Caratteristiche principali dell’Abruzzo sono: - territorio montuoso, con vallate fertili; - buona disponibilità di acqua; - mancanza di porti; - una certa quantità di petrolio e di minerali (asfalto, bitume); - discrete vie di comunicazione (la linea ferroviaria Milano-Bari e la Aquila-Napoli); - località di un certo interesse turistico (Parco Nazionale d’Abruzzo, Campo Imperatore). Da quanto abbiamo detto, potete capire che l’economia di questa regione è basata soprattutto sull’agricoltura. Vi sono pascoli e boschi sulle montagne; la zona collinosa e le zone pianeggianti producono patate, cereali, olive, zafferano, frutta, barbabietole. L’industria è ancora poco sviluppata, ma ora, nella zona di Pescara, si sta creando un’estesa zona industriale. Vi sono inoltre qualche raffineria di petrolio, stabilimenti chimici e alimentari. Le province sono quattro: l’Aquila, la città principale, Chieti, Pescara e Teramo. Il Molise: Questa regione è stata creata nel 1963, separando dall’Abruzzo una parte del suo territorio. Il Molise è montuoso e poco fertile. Le uniche attività della regione sono l’agricoltura e la pastorizia. La diffusione delle industrie è agli inizi. Si stanno costruendo impianti idroelettrici, che serviranno alla formazione di zone industriali. L’unico capoluogo di provincia è Campobasso.

Inserisci qui il titolo dell'appunto
Hai bisogno di aiuto in Geografia?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
Correlati Abruzzo
Registrati via email