Sapiens Sapiens 11657 punti

L'uomo e la montagna:antiche armonie


Nel passato, le risorse della montagna sono state sfruttate nel rispetto della natura. Col passare del tempo, la presenza dell’uomo ha modificato sempre di più l’ambiente naturale, soprattutto in seguito alla messa in atto di nuovi tipi di sfruttamento della montagna.

L’antico popolo dei Camuni


La montagna è stata abitata fin dai tempi molto antichi. Sulle rocce della vai Camonica (Lombardia) sono state scoperte incisioni che risalgono ai Camuni, il popolo che abitava questo territorio 8000 anni a.C.
Hai già incontrato il popolo dei Camuni nei tuoi precedenti studi? Che cosa ricordi? Usa il tuo manuale di storia cercando notizie nella parte dedicata alla preistoria.

La conquista della montagna


Dai tempi dei Camuni fino a due secoli fa la montagna e i suoi abitanti vivevano in armonia, in un ambiente naturale poco intaccato dagli interventi dell’uomo.
Ma alla fine del Settecento, per l’insorgere di nuovi tipi di sfruttamento della montagna, i paesaggi alpini e appenninici hanno risentito sempre più della presenza umana, mentre l’ambiente andava incontro a rischi. Oggigiorno i paesaggi montani si possono trovare nelle loro forme originarie in poche aree nelle quali si tenta di creare parchi e riserve naturali.
Ricordiamo una spedizione per scalare il monte Bianco guidata da Horace Benedict de Saussure 1787, in un acquarello dell’epoca.

La tutela della montagna


Nel corso degli anni Novanta del Novecento è stato istituito un gran numero di aree protette, tra cui numerosi parchi. I parchi sono stati istituiti sia dal Governo sia, in numero ancora maggiore, dalle singole Regioni. L'intensificarsi delle iniziative per la conservazione della natura dimostra come finalmente l’esigenza di tutelare gli ambienti naturali sia sentita nell’intero Paese.
Hai bisogno di aiuto in Geografia per le Medie?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
Calendario Scolastico 2017/2018: date, esami, vacanze