Zaidon di Zaidon
Ominide 320 punti
Il mantello
Se si potesse scavare un buco profondissimo nella crosta terrestre, prima o poi incontreremo il mantello, che inizia subito sotto la crosta terrestre e si estende fino a 2900 km di profondità. E' il guscio più grande del pianeta terra, dato che occupa circa l'85% del volume totale della Terra. La parte superiore del mantello è formata da rocce solide, mentre la parte inferiore è plastica, per cui si deforma lentamente nel corso di milioni di anni.
L'insieme della crosta terrestre e del mantello solido costituisce la litosfera, elemento base della struttura della Terra. E' possibile immaginare la litosfera come un sottile involucro solido che galleggia sulle rocce plastiche sottostanti.
Durante le eruzioni vulcaniche o nel corso di imponenti fenomeni geologici, le rocce plastiche del mantello che formano il magma, sono spinte fino alla superficie, permettendo così di raccogliere informazioni sulla composizione interna della Terra. Per esempio, le rocce che provengono dal mantello superiore sono ricche di olivine, minerali di colore verde costituiti da ferro o magnesio combinati con silicio e ossigeno. Le olivine hanno una densità di 3,3-4,2 kg/dm3.
Hai bisogno di aiuto in Geografia per le Medie?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email