Eliminato 1334 punti

Iran

Dopo aver fatto parte dell'impero persiano, l'attuale Iran subì l'invasione degli arabi, mongoli e turchi.Sotto la guida autoritaria dello scià Reza Pahlavi,negli anni 60, il paese conobbe una profonda trasformazione politica ed economica, anche grazie alla scoperta di giacimenti petroliferi. Nel 1979 lo scià fu costretto all'esilio e il paese divenne una repubblica islamica sciita fondamentalista, guidata dall’ayatollah Komeini. Negli anni 80, l'Iran sostenne una dura guerra contro l'Iraq, che causò numerose vittime e gravi danni economici.L'Iran è in gran parte formato da un altopiano desertico, circondato da catene montuose : i monti Elbruz, a nord, i monti Zagros, una catena lungo 2000 chilometri che attraversa il paese da nord-ovest a sud-est. Sull'altopiano si trovano alcuni laghi, dalle acque poco profonde e saline.Le scarse pianure si estendono lungo le rive del Golfo Arabico e del Mar Caspio.Il Karun è il fiume principale. I fiumi, alimentati dalle precipitazioni che cadono sui rilievi montuosi. Il clima è continentale all'interno, più mite sulle coste. La popolazione è raddoppiata nel corso degli ultimi trent'anni. La capitale, Teheran, è situata 1132 metri di altitudine, alle falde dei monti Elbruz.È al centro di vie di comunicazione stradali e ferroviarie ed è anche sede di industrie e di un’ università.L'attività agricola è fiorente dove esistono sistemi di irrigazione, ma il paese non è autosufficiente, perché il problema dell'acqua è molto grave.L’allevamento delle pecore è diffuso: la lana è alla base dell' artigianato di tappeti. Il paese è un grande produttore di petrolio. Questa ricchezza ha permesso la creazione di importanti centri industriali. Industrie importanti, oltre a quelle petrolchimiche e chimiche, sono quelle siderurgiche

tessili e per la lavorazione di pelle e cuoio.

Hai bisogno di aiuto in Geografia per le Medie?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email