VIP 2446 punti

L’INFLUENZA ISLAMICA E I GRANDI IMPERI

Dalla prima metà del VII secolo,nella Penisola Arabica un piccolo popolo proveniente da La Mecca e Medina conquistò un immenso territorio e gli diede un’unità politica, linguistica e culturale nel nome dell’Islam predicato da Maometto.
In poco più di tre secoli la grande espansione islamica si spinse dalla Penisola Arabica a est,lungo le vie commerciali che collegavano l’Asia all’Europa .
L’Islam fece proseliti fino in India,ma la sua influenza culturale si estese anche in Indonesia, dove è oggi religione ufficiale.
Sebbene caratterizzato da divisioni e rivalità interne,l’Islam unificò l’Asia occidentale dove presto iniziò la sua ascesa la potenza turca,e fu alla base di altri grandi imperi,come quello mongolo, quello persiano e quello moghul nel subcontinente indiano.

Restarono estranei all’influenza islamica solo gli imperi orientali: quello cinese e quello giapponese.
Quest’ultimo,in particolare ,fu caratterizzato fino al XIX secolo da un rigidissimo sistema feudale,al cui vertice stava lo shogun, un capo militare che controllava i daymio (cioè ‘’Grandi Signori’’).

Hai bisogno di aiuto in Geografia per le Medie?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email