Ominide 4554 punti

Ghiacciai


I ghiacciai sono grandi masse di ghiaccio permanente o perenne che ricoprono le regioni polari e le vette dell’alta montagna. Il ghiacciaio si forma di solito in una conca o depressione che si chiama circolo glaciale e, spinto dal suo stesso peso, scivola verso la valle assumendo la forma di una lingua (il ghiacciaio deve essere considerato un fiume di ghiaccio in movimento); il ghiacciaio scivolando trasporta i detriti e li deposita formando delle collinette dette morene . I detriti lasciati sul fronte vengono dette morene frontali, se li deposita lungo i fianchi morene laterali.

Laghi


I laghi sono bacini (conche, depressioni) di acqua dolce che, di solito, non comunicano direttamente con il mare. I laghi, in base alla loro origine, si distinguono in: laghi glaciali che si sono formati nell’Era Quaternaria quando, con l’aumento della temperatura, i ghiacciai si sono sciolti e nella stessa conca è rimasta l’acqua, sono di forma circolare e si trovano soprattutto sui monti (infatti vengono detti alpini) o nelle valli scavate dai ghiacciai e sbarrate da qualche rilievo (in Italia sono: il lago di Garda, lago Maggiore, lago di Como, lago d’Iseo, lago d’Orta, lago d’Idro)
Laghi tettonici si sono formati in seguito a sprofondamento o corrugamento (pieghe) della crosta terrestre, in Italia abbiamo il lago Trasimeno detto anche lago relitto perché residuo di un bacino più ampio dell’Era terziaria. Sono laghi relitto il lago di Chiusi e il lago di Montepulciano. Laghi di sbarramento naturale si trovano nelle valli dove si è formato uno sbarramento o con i detriti trasportati da un fiume o in seguito ad una frana. Laghi vulcanici o craterici sono i laghi che occupano i crateri dei vulcani spenti ed hanno forma circolare ( lago di Bracciano, lago di Bolsena, di Vico, di Albano ). Laghi costieri si formano quando parte di acqua marina staccata dal mare da cordoni di dune sabbiose; hanno forma allungata , sono poco profondi e la salinità è variabile( lago di Lesina, di Varano, di Sabaudia, di Fusaro).
I laghi che hanno forma allungata si sono formati in avvallamenti creati da ghiacciai e sbarrati da qualche rilievo.

Coste


La costa è la striscia di terra che separa il mare dalla terraferma. Le coste possono essere alte e rocciose, a volte un po’ arrotondate, basse e rocciose, basse e sabbiose, queste ultime appaiono rettilinee con scarsi luoghi di attracco per le navi, con fondali poco profondi e rari porti, di solito il loro entroterra è una pianura; basse lagunari sono costituite dalle lagune in cui i bacini di acqua salata sono separati dal mare aperto da tratti di sabbia. Nella laguna abbiamo i bassifondi, zone sempre sommerse ma poco profonde.
Hai bisogno di aiuto in Geografia per le Medie?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
Registrati via email