Genius 21877 punti

La fascia preappenninica


Caratteristiche dell'Appennino in Toscana


Sul versante tirrenico, l'Appennino toscano è fronteggiato da piccole catene e gruppi di colline, che formano le Alpi Apuane, la Garfagnana, le colline del Olianti, l'Antiappennino con le Colline Metallifere e il monte Amiata: rilievi non elevati, che soltanto nell'Antiappennino raggiungono 1000 m, forme dolci, ondulazioni che si perdono sull'orizzonte, boschi alternati a campi coltivati, corsi d'acqua che scorrono pigramente.

Caratteristiche dell'Appennino in Lazio, Campania e Calabria


Verso sud incontriamo, tra gli altri, i monti Volsini, i monti Cimini, i Colli Albani, le colline della Ciociaria e i monti Ausoni.
Buona parte di questi rilievi è costituita da vulcani inattivi da moltissimo tempo. Questo spiega perché sulla loro sommità si trovino laghi (Bolsena, Vico, Bracciano), che occupano crateri di vulcani spenti.
In Campania tra i rilievi più importanti notiamo i monti Aurunci, alcuni complessi di colline compresi tra il fiume Volturno e la pianura campana,le colline vulcaniche dei Campi Flegrei e il Vesuvio. I soli rilievi staccati
dall'Appennino nella Calabria sono costituiti dalla Catena Costiera.

Rilievi in Sicilia e in Sardegna


Le due maggiori isole italiane hanno un territorio prevalentemente costituito da montagne e colline che non formano catene, ma piuttosto si raccolgono in gruppi separati da conche e valli. I fiumi restano in secca per lunghi periodi dell'anno, salvo gonfiarsi improvvisamente in caso di piogge. Nonostante la frequente siccità, si ottengono ottime coltivazioni di ortaggi, agrumi e viti che forniscono vini ad alta gradazione.
Hai bisogno di aiuto in Geografia per le Medie?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
Registrati via email