Ominide 2005 punti

Economia della Calabria


La Calabria è una regione dell’Italia meridionale con una popolazione di circa 1.950.000 abitanti. Secondo le statistiche ufficiali è una delle regioni più povere della nazione, ma la massiccia presenza di un’economia sommersa rende inquantificabile la reale ricchezza di questa regione. L’assenza di una efficace rete di trasporti e l’antica presenza sul territorio di organizzazione mafiose ( ‘Ndrangheta ), anche all’interno della pubblica amministrazione, ne hanno sicuramente ostacolato lo sviluppo.
Il settore primario è sviluppato principalmente lungo le zone costiere; la coltivazione di ulivi è estremamente rilevante, come anche quella di agrumi.

Il Settore industriale è sviluppato principalmente nella zona meridionale della regione, in particolare fra Catanzaro e Vibo Valentia, soprattutto in campo chimico e meccanico, anche se negli anni passati era sviluppata anche l’industria tessile. Il porto di Gioia Tauro costituisce uno dei principali porti mercantili italiani. La vera ricchezza della regione è il turismo, soprattutto balneare e principalmente sulla costa ionica, grazie agli investimenti in strutture alberghiere anche di grandi catene, anche se durante il periodo invernale nell’entroterra è presente anche il turismo sciistico, in particolare nella zona della Sila.
Hai bisogno di aiuto in Geografia per le Medie?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
×
Registrati via email