Ominide 6534 punti

Cindia: sistema politico ed economico


Molti, soprattutto in Giappone, guardano all’economia indiana e cinese con un misto di ammirazione e di timore. Proprio in Giappone è stato coniato il termine “Cindia” per indicare, appunto, il sistema economico di Cina e India che, si prevede, intorno al 2050 provvederà, da solo, alla metà della capacità produttiva della Terra. Già oggi fa paura questa somma di 2 miliardi e 400 milioni di persone disposte a lavorare per salari che da noi sarebbero impensabili. Negli USA, i nuovi informatici e ingegneri sono 60.000 all’anno; in Cindia 500.000. Cina e India con la loro grande potenza, cancelleranno in un vicinissimo futuro la secolare supremazia dell’Occidente.

Repressione della libertà e ambiente


Il governo della Cindia esercita un controllo totale e vincolante sull’informazione: quasi nulla appare sui giornali o alla televisione sullo sfruttamento nelle fabbriche e sulla povertà sociale. Pochissimi sono i controlli sui luoghi di lavoro. La società della Cindia è tutt’altro che libera. In Cindia vige tuttora la pena di morte e, anzi, proprio questo Paese detiene il triste primato delle esecuzioni capitali: migliaia di sentenze eseguite ogni anno.
Per consentire il massimo e più rapido progresso economico le autorità della Cindia hanno del tutto ignorato il tema del rispetto dell’ambiente. Secondo alcuni dati 16 delle 20 città più inquinate della Terra sono nel territorio della Cindia. Molte persone muoiono ogni anno di cancro ai polmoni a causa dell’inquinamento dell’aria. Fiumi e terreni non stanno meglio, tanto che nel 2007 la Cindia ha superato gli Stati Uniti nel record negativo dell’inquinamento e, senza severi provvedimenti correttivi aumenterà vertiginosamente negli anni successivi.
Hai bisogno di aiuto in Geografia per le Medie?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
Registrati via email