Genius 44581 punti

Le piccole isole



Oltre alle due grandi isole, Sicilia e Sardegna, l'Italia possiede oltre 400 piccole isole, che si concentrano nel mar Tirreno e nelle acque attorno alla Sicilia e alla Sardegna. Nel mar Tirreno, si passa dall'Arcipelago toscano(Isola d'Elba,Giglio,Formiche di Grosseto) all'Arcipelago campano(Ischia,Procida,Capri) e alle isole Eolie o Lipari(Stromboli,Panarea,Lipari), per arrivare poi alle isole Egadi, di fronte alla costa nord-occidentale della Sicilia(isole dello Stagnone,Marettimo,Favignana).

Nell'Adriatico, a nord del Gargano sorgono le isole Tremiti (Caprara,Pianosa,S.Nicola ,S.Domino).
Nel canale di Sicilia, di fronte alla costa tunisina, sorgono le isole Pelagie (Lampedusa,Lampione,Linosa). La punta settentrionale della Sardegna è fronteggiata dall'Arcipelago della Maddalena(Caprera).
Agli arcipelaghi si aggiungono numerose isole singole, tra cui Ustica e Pantelleria, rispettivamente nelle acque a nord e a sud della Sicilia.
Nonostante tutte le iole siano coperte da macchia mediterranea, in ognuna di esse prevalgono determinate specie vegetali, arbustive, erbacee e floreali, e ognuna di esse possiede una propria fauna.
In tal modo ciascuna isola ha il suo aspetto particolare.
Tra i problemi ricorrenti nelle isole i punti importanti sono: protezione dell'ambiente; necessiti di acqua potabile in quantità superiore a quella localmente disponibile, sicché alcune isole devono rifornirsi di acqua dalla terraferma; produzione di energia senza danneggiare l'ambiente, ricorrendo a piccoli impianti generatori, oppure all'energia solare.
Hai bisogno di aiuto in Geografia per le Medie?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
×
Registrati via email