Genius 21971 punti

Bergamo,Como,Cremona


Bergamo (117.630 ab.) sorge tra le Prealpi e l'alta pianura. È divisa in due parti: la città alta, situata su un colle, ricca di numerosi edifici storici, e la città bassa dove è avvenuto lo sviluppo industriale moderno. Nella provincia sono presenti: industrie meccaniche e chimiche, alimentari e cementifici.
Brescia (190.914 ab.) è situata in pianura allo sbocco della val Trompia. Ha un tessuto industriale diversificato e numerose attività commerciali. Basa il suo sviluppo soprattutto sull'industria metallurgica.
Como (83.191 ab.) favorita dalla posizione geografica deve la propria fama alle industrie tessili, accanto alle quali si sono sviluppate recentemente quelle dell'abbigliamento.
Cremona (71.686 ab.) sorge vicino al Po, in una delle più ricche aree agricole italiane. L'economia si basa su allevamento, agricoltura e industria, attività che hanno favorito una notevole espansione dei servizi bancari. Tra le industrie più note quelle dolciarie. Non bisogna dimenticare il prezioso lavoro dei liutai cremonesi, che si tramandano da generazioni le conoscenze tecniche per la costruzione dei violini.
Lecco (45.554 ab.) sorge sulle rive sudorientali del lago di Como. È un centro siderurgico e metallurgico possiede attività bancarie molto sviluppate.
Lodi (41.390 ab.) sorge sulla riva destra dell'Adda; nota per le tradizionali funzioni di mercato agricolo, vanta oggi industrie di vario tipo, da quelle meccaniche e tessili a quelle alimentari.
Mantova (48.530 ab.), situata sulla riva destra del Mincio, si abbellì di splendidi monumenti durante il Rinascimento, quando fu sede della corte dei Gonzaga. Il turismo culturale è una delle risorse della città, situata in una importante area agricola e industriale (industrie chimiche e meccaniche).
Pavia (74.012 ab.) sorge nella bassa pianura, alla confluenza del Ticino con il Po; sede di un'antichissima Università, è centro agricolo e industriale (famose sono l'area della produzione del riso, la Lomellina, quella collinare, l'Oltrepò, con i rinomati vini).
Sondrio (21.952 ab.) sorge nella parte alta della Valtellina (percorsa dal fiume Adda) all'incrocio con la val Malenco. L'economia è principalmente basata sui commerci, ai quali si affiancano le banche e altre attività terziarie. Non mancano attività industriali nel campo tessile e nella produzione di energia idroelettrica.
Varese (83.818 ab.) deve buona parte del suo sviluppo alla strategica posizione geografica, lungo le vie di comunicazione tra l'Italia e la Svizzera. È famosa per le produzioni di calzature.
Hai bisogno di aiuto in Geografia per le Medie?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
Registrati via email