Erectus 1122 punti

AREE CICLONICHE (DEPRESSIONI)

Le aree cicloniche sono dette depressioni perché sono caratterizzate dalla bassa pressione atmosferica. Le depressioni sono causate dalla differenza di temperatura tra l’aria dei tropici (aria calda) e quella dei poli (aria fredda).
Il fronte è la zona che separa le masse d’aria calda da quelle d’aria fredda, ed è largo qualche chilometro.
L’aria fredda (di origine polare) solleva l’aria calda (di origine tropicale) che scorre sopra il fronte e a causa del sollevamento dell’aria calda il vapore acqueo si condensa in nubi scure che portano precipitazioni.


CICLONI TROPICALI

I cicloni sono enormi tempeste tropicali e si formano in quanto il sole scaldando le acque dei mari tropicali, queste acque scaldano l’aria sovrastante così l’aria calda salendo provoca la formazione di violenti cicloni tropicali. Questi cicloni prendono il nome di tifoni in estremo oriente, uragani in America centro-settentrionale, willy-willies in Australia.

Le regioni più colpite dai cicloni tropicali sono quelle che si affacciano nell’Oceano Pacifico (Giappone Meridionale, Cina,Filippine e Australia settentrionale), nella zona tropicale dell’Atlantico (Antille e golfo del Messico) e nell’Oceano Indiano.
Un ciclone tropicale ha conseguenze negative sul territorio in quanto provoca venti fortissimi e piogge torrenziali capaci di devastare tutto quello che incontrano sul loro cammino invece, le coltivazioni di molte isole tropicali dipendono dalle piogge torrenziali dei cicloni. L’occhio del ciclone è la zona circolare a bassa pressione al centro del vortice ciclonico.

Hai bisogno di aiuto in Geografia per le Medie?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email