SteDV di SteDV
Habilis 4202 punti

Forze particolari: tensione e forza elastica

Tensione

Si definisce tensione (

[math]T[/math]
) l'intensità della forza applicata a un corpo generico da una corda (o filo, o fune, o cavo, ...) applicata ad esso e tirata.
La forza (di trazione) è applicata al punto di fissaggio della corda ed è diretta inversamente alla posizione del corpo. Nel caso tipico delle corde prive di massa (di massa trascurabile) e inestensibili, esercita la stessa intensità su entrambi i capi del vincolo, anche quando quest'ultimo avvolge una puleggia (anch'essa di massa trascurabile) o l'intero sistema è in accelerazione.

Forze elastiche

Una molla (o qualunque altro oggetto estensibile), sotto l'azione di una generica forza

[math]\textbf{F}[/math]
, tende a tornare nel suo stato di riposo, cioè applica al corpo che la tira o la comprime una forza elastica
[math]\textbf{F}_e[/math]
(o reazione elastica) contraria.
Tale forza è proporzionale allo spostamento
[math]\textbf{d}[/math]
del capo libero della molla rispetto alla sua posizione naturale e dipende dall'elasticità della molla stessa (legge di Hooke).


[math]\textbf{F}_e = -k \textbf{d}[/math]

NOTA - La costante elastica

[math]k[/math]
, misurata in Newton al metro (N/m), quantifica la rigidità degli oggetti elastici e dipende dalla loro costituzione.
Per definizione, la forza elastica:
  • ha verso contrario alla forza
    [math]\textbf{F}[/math]
    in reazione alla quale si manifesta;

  • è una forza variabile, poiché intensità e verso dipendono dallo spostamento
    [math]d[/math]
    prodotto da
    [math]\textbf{F}[/math]
    .

Hai bisogno di aiuto in Meccanica?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email