Ominide 850 punti
Questo appunto contiene un allegato
Vettore induzione magnetica scaricato 14 volte

Vettore induzione magnetica
Il campo magnetico verrà espresso attraverso il Vettore Induzione Magnetica: un vettore che ha le stesse caratteristiche del campo magnetico al livello vettoriale (stessa direzione e verso), e il cui modulo è stato calcolato attraverso un magnete. Tra le espansioni polari di questo magnete (come se avessimo due calamite, una che mostra il polo Sud, l’altra il polo Nord) si è andato a mettere un filo percorso da corrente attaccato al soffitto, e si è visto che per un tratto la mollettina a spirale si deforma e va verso il basso; ciò dimostra che il filo subisce una forza, che posso vedere attraverso una scala graduata attraverso cui è stata misurata la deformazione del filo. Se si inverte il verso della corrente, la forza spingerà il filo verso l'alto.

Andando a misurare di volta in volta la lunghezza del filo, hanno dimostrato che la forza F è direttamente proporzionale all'intensità di corrente che circola nel filo, alla lunghezza del tratto di circuito che si trova tra il Nord e il Sud su cui agisce la forza, e al seno dell'angolo che si ha tra l (il vettore che ha come modulo la lunghezza del conduttore attraversato da corrente) e il Campo magnetico. La costante di proporzionalità si indica con B, e si chiama induzione magnetica.

F=B∙i∙l∙senα
B=F/(i∙l∙senα) 1 Tesla=N/(A∙m)=(V∙s)/m^2
Il valore della forza sarà massimo quando l'angolo è di 90°. Direzione e verso del vettore forza possiamo trovarle attraverso la regola della mano destra: basta mettere le dita della mano destra nella direzione del campo Nord-Sud, il pollice nella direzione della corrente, e il vettore forza sarà quello uscente dal palmo della mano. Se invece la corrente fosse al contrario, il vettore forza andrà verso l'alto.
Sul conduttore percorso da corrente, posto dentro al campo magnetico, si esercita una forza direttamente proporzionale alla lunghezza del conduttore e all’intensità della corrente.
Si usa questo vettore induzione campo magnetico perché mette in relazione anche la sostanza che lo genera: a seconda della sostanza, si genera un campo diverso.
Il vettore induzione magnetica tiene conto del fatto che il campo magnetico si manifesta nel vuoto oppure in presenza di sostanze che possono essere diamagnetiche, paramagnetiche e ferromagnetiche.

Hai bisogno di aiuto in Elettricità  e magnetismo?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email