Charles Augustin de Coulomb misurò-con una bilancia di torsione-le forze di interazione fra corpi elettricamente carichi e dette il nome a questa legge.
La legge di Coulomb esprime il modulo F della forza con cui 2 oggetti puntiformi-posti alla distanza di 1 metro e dotate delle cariche elettriche di valori assoluti q1 e q2-si attraggono o si respingono. Questa legge è valida per corpi piccoli rispetto alla loro distanza.
(q1q2)
F= k ________ F è proporzionale al prodotto delle
r^2 cariche e inversamente proporzionale al
quadrato della loro distanza r.
K=1C=8,988x10^9N
In un dielettrico se le cariche q1 e q2 sono positive, vi saranno cariche negative nelle vicinanze dei 2 punti del dielettrico.
Se le cariche q1 e q2 sono immerse in un isolante (es: aria, acqua, ecc...)avranno una forza F minore della forza F0 agente sulle cariche nel vuoto.

Il rapporto F0/F si indica con €r e si chiama costante dielettrica relativa; quindi la legge di Coulomb nel dielettrico è espressa dalla formula:
1 q1q2
F= _________________ ________
4(pi greco)€0€r r^2
La costante dielettrica €r è il rapporto fra 2 grandezze omogenee e non ha dimensioni; così la costante €=€r€0 si chiama costante dielettrica assoluta del mezzo.


Legenda della costante dielettrica (€r) negli isolanti
Aria= 1,00059
Idrogeno= 1,00026
Acqua= 80
petrolio= 2,1
Vetro= 5

Hai bisogno di aiuto in Elettricità  e magnetismo?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email