Video appunto: Effetto Seebeck
Effetto Seebeck


Nel 1822 il fisico Seebeck scopre che due metalli saldati in una catena chiusa generano una differenza di potenziale senza ricorrere a conduttori di seconda specie e solo se le due saldature sono poste a temperatura diversa.
In corrispondenza della saldatura con una temperatura maggiore si ha una differenza di potenziale maggiore e la somma algebrica di queste due differenze di potenziale non è mai nulla e perciò si genera un flusso di elettroni.


Il fenomeno termina se non si provvede a mantenere la differenza di temperatura tra le due funzioni. Questo tipo di accoppiamento è molto usato nella costruzione di termometri detti termocopie. Essi servono a misurare la temperatura di un ambiente come quello di un altoforno in cui è posizionata una delle produzioni, mentre l'altra è posta in un ambiente. La temperatura è nota come quella di una miscela di acqua ghiaccio in equilibrio termodinamico (per equilibrio termodinamico si intende un equilibrio termico, meccanico e chimico).