Ominide 643 punti

I dielettrici polari e la polarizzazione per orientamento

I dielettrici polari e la polarizzazione per orientamento:
Alcune molecole di forma asimmetrica costituiscono dei dipoli elettrici anche quando non sono soggette ad alcuna forza elettrica. Un esempio di questo tipo di molecole, dette polari, è la molecola dell'acqua, che vicino all'atomo di ossigeno, capace di attrarre con più intensità gli elettroni presenta un eccesso di carica negativa e in prossimità dei due atomi di idrogeno, che tengono legati gli elettroni più debolmente, un eccesso di carica positiva.

Un materiale dielettrico costituito da molecole polari è chiamato dielettrico polare. Normalmente i dipoli elementari di un dielettrico polare (le sue molecole) sono orientati in maniera disordinata.
Quando però il dielettrico risente della forza elettrica esercitata da un corpo carico, i dipoli tendono, nonostante il loro moto disordinato di agitazione termica, ad allinearsi l'uno con l'altro.

Si dice, in questo caso, che il dielettrico ha subito una polarizzazione per orientamento.
La polarizzazione per orientamento può verificarsi solo definitivamente , polari, nei quali essa si sovrappone alla polarizzazione per dalla sua che invece interessa ogni tipo di dielettrico indipendentemente natura chimica.

Hai bisogno di aiuto in Elettricità  e magnetismo?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
Maturità 2018: date, orario e guida alle prove