Skreech di Skreech
Ominide 149 punti

LA FORZA

Che cos'è la forza? Non possiamo definirla attraverso una definizione, poiché non la notiamo, ma vediamo solo i suoi effetti. In generale possiamo dunque affermare che la forza può causare o la deformazione degli oggetti o ne può provocare un cambiamento di velocità. In natura esistono numerosissimi tipi di forza, ma la più comune è di certo la forza-peso o forza di gravità. Essa è la forza che tiene i corpi incollati sulla superficie terrestre. Questa è caratterizzata da: attrazione dei corpi verso il basso, distribuzione uniforme e lungo la verticale del luogo in cui si trova il corpo. La terra esercita su un corpo di 1 kg la forza di 9,8N quindi 1kg = 1N. Altri esempi di forze presenti in natura sono: la forza gravitazionale, la forza elettromagnetica, la forza nucleare forte e debole.

La forza gravitazionale si esercita tra due masse che si trovano ad una determinata distanza. Questa è solo attrattiva.
La forza elettromagnetica si esercita invece tra cariche elettriche ed è o attrattiva o repulsiva. La forza nucleare forte è la forza più intensa presente in natura ed agisce all'interno del nucleo. La forza nucleare debole è invece responsabile dei processi radioattivi.

La forza è una grandezza vettoriale, ossia può essere rappresentata da una vettore che ha:
- un modulo pari all'intensità della forza;
- Una direzione pari alla retta d'azione della forza;
- Un verso pari alla direzione della forza.
Date due forze, è dunque possibile sommarle.
ESEMPIO:
Si prendano due pesi L e F attaccati a due molle diverse. Essi hanno la stessa direzione e lo stesso verso. La somma è dunque uguale a un peso P che ha la stessa direzione e lo stesso verso di L e F, mentre il modulo è pari alla somma dell'intensità delle due forze. Supponiamo invece che abbiano il verso opposto: la somma sarà data da un peso che avrà la stessa direzione dei pesi, il verso del peso maggiore e il modulo pari alla differenza delle due intensità.

Il prodotto di un numero per una forza è ancora una forza che ha:
- la stessa direzione;
- Lo stesso verso;
- Il modulo dipendente dal prodotto del numero per il modulo della forza.


Una delle forze più importanti e comune in natura è la forza d'attrito. Essa è dovuta a causa di alcune irregolarità presenti sulle due superfici a contatto e provoca la fermata del corpo in movimento. La forza d'attrito si suddivide in due categorie: l'attrito statico e l'attrito radente o volvente. La forza di attrito statico si esercita tra due corpi in stato di quiete.

Esempio: Perché la sedia regge una persona? Il motivo è dovuto appunto alla forza di attrito statica che imprime una forza uguale alla forza che la terra esercita per attirare il ragazzo.
La forza di attrito volvente o radente è dovuta e si verifica quando un corpo si muove sopra un altro corpo, provocando un arresto di questo movimento.

Hai bisogno di aiuto in Concetti generali di fisica?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
Maturità 2018: date, orario e guida alle prove