Ominide 646 punti

Spinoza

Nacque ad Amsterdam, città tollerante dal punto di vista religioso, da una famiglia ebraica portoghese (non convertito al cattolicesimo).
L’area iberica era ostile ai moriscos ed ai marrani (ebrei convertiti per opportunismo). Egli seguì la tradizione familiare: ogni uomo ebraico doveva essere dotto ma avere un’occupazione pratica, che fosse il risultato di un’arte imparata, non estemporanea.
Era un tagliatore di lenti per strumenti come il cannocchiale. Quando aveva 24 anni, subì la cacciata della comunità ebraica, simile ad una scomunica sia religiosa che civile (cherem). Aveva interessi non del tutto ortodossi: studiava latino, riprese Cartesio ed alcuni trattati galileiani, lettura filologica della Bibbia→imponeva l’ermeneutica, studio storico della Bibbia.
Sostenne che la Bibbia fosse stata scritta e filtrata dagli uomini, influenzati da Dio.

Filosofo→ oggetto di intolleranza assoluta?

Amor Dei Intellectualis: punto più alto del sapere, gioia, letizia.
Arrivare a ciò che è arduo. Con questa visione l’uomo non può intendere l’universo che come un grande monismo panteista. Dio è la totalità che si riflette nell’Universo. L’amore sarà tale felicità eterna. Tutto è veicolato dalla ragione, non dalla grazia. Dio è l’unica sostanza raggiungibile con capacità tutte umane. Dio non verrà mai meno perché eterno, imperituro, mentre invece la felicità può svanire in un attimo se non legata a Dio.
• ‘Trattato teologico-politico’: se l’unica vera sostanza è Dio, non si può prescindere da questa. Comprendere cos’è Dio, è la premessa ad ogni argomento. Propone una ricetta per la pace sociale: non deridere, non lamentarsi, non detestare , ma comprendere, porgere attenzione e rispetto.
• ‘Trattato sull’emendazione dell’intelletto’: liberare l’intelletto da imperfezione dal punto di vista morale circa difetti di natura umana. Il fine cui tende è la felicità. La beatitudine è una gioia costante e perfetta; la conoscenza dell’unitarietà dell’Universo che è Dio.
Recupera e critica Cartesio:‘Etica’, secondo cui l'andamento geometrico, scoglio: chiarimento di una dimostrazione.
Recupera il significato originale di sostanza: sub-stantia, ciò che sta sotto, su cui appoggiavano le categorie. Ciò che non aveva bisogno di altro per esistere ed essere compreso/spiegato, primo ontologico. Cartesio non si era limitato al dualismo ma aveva introdotto anche una sostanza divina (Dio garante).

Hai bisogno di aiuto in Filosofia Moderna?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email