Ominide 3880 punti

Baruch Spinoza

Spinoza nacque in una comunità ebraica ma ne fu espulso poichè entrò in conflitto con essa. Poichè per gli Ebrei l'unico Dio ammissibile è il quello trascendente. Il Dio di Spinoza è completamente immanente,sta nel mondo e rappresenta il mondo stesso. Egli sostiene che "Deus sive natura",quindi o dire Dio o dire Natura è esattamente la stessa cosa. Essendo molto colto,la comunità ebraica voleva promuoverlo a rabbino,ma Spinoza si rifiutò poichè lui voleva che il suo pensiero fosse libero da qualsiasi pressione. Diventando una figura di riferimento in una comunità,invece,non avrebbe potuto più pensarla in maniera totalmente libera poichè c'erano delle ingerenze. Imparò a lavorare i vetri e divenò un ottico e anche se non guadagnava molto era contento di farsi bastare ciò che aveva,sulla scia del filone stoico che invita ad accontentarsi.

FIlosofia:
Parte dallo studio di Cartesio. Anche per Spinoza esiste una sostanza però si era reso conto che Cartesio aveva creato dei paralogismi,cioè dei falsi ragionamenti filosofici. Il dio di Cartesio si divideva in una res cogitans e in una res extensa,quindi si era creato un dualismo. Spinoza sosteneva che l'estensione e il pensiero appartengono ad un'unica sostanza. Il Dio di Spinoza sta in tutte le cose del mondo,per conoscerlo bisogna studiare i fenomeni naturali.

Hai bisogno di aiuto in Filosofia Moderna?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email