Ominide 29 punti

Pessimismo di Schopenhauer


Secondo Schopenauher, la nostra vita si basa sulla ricerca continua delle cose (soddisfare i nostri bisogni). La continua mancanza di qualcosa fa nascere la sofferenza dell'uomo che non ha quello che vuole. Soddisfatto un desiderio, ne abbiamo subito uno nuovo. Il pessimismo porta alla noia. Schopenauher spiega che la nostra vita è l'oscillazione tra la noia e l'insofferenza.
Dolore>Noia>Dolore
L'amore e tutti i desideri positivi sono solo illusioni ma non riusciremo mai a risolvere i problemi più grandi.
Per uscire da questo "mondo" si deve eliminare la Volontà, per questo esistono tre livelli:
ARTE: La contemplazione degli archetipi delle cose.
MORALE: Ci induce ad avere compassione.
ASCESI: Capacità di staccarsi dal mondo.

La compassione è la capacità di soffrire insieme e di condividere lo stesso male.
L'ascesi è chi si dedica alla vita contemplativa.

Secondo Schopenauher, dobbiamo arrivare al Nirvana per l'equilibrio e la serenità assoluta. Il Nirvana è il senso del nulla, avvertire che la volontà è solo una illusione; Il Nirvana corrisponde all'avvertire del tutto e pensa che una affermazione della volontà è il suicidio. Facendo vincere la volontà, vince la noia e il dolore.
Schopenauher riassume questo pensiero con la frase:" La vita è un pendolo che oscilla tra la noia e il dolore."

Hai bisogno di aiuto in Filosofia Moderna?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
Registrati via email