Ominide 914 punti

l' arte per schelling

Schelling guarda con molto interesse la filosofia di Kant espressa nella Critica del Giudizio, nonostante l’interesse che prova si percepisce che abbia una concezione finalistica della natura, con una trasformazione delle tiepide aperture kantiane in una vera e propria filosofia della natura in chiave teologica. Estremamente ed affine al tema affrontato è la concezione tipicamente romantica. è privilegiata la posizione che Schelling riserva all’Arte.
L’arte è lo strumento conoscitivo gnoseologico più adatto perché è quella espressione dell’uomo in cui il soggetto (lo spirito) e l’oggetto (cioè la natura) sono fusi. Infatti secondo la concezione di Schelling l’Arte è l’identità tra soggetto e oggetto. Nella creazione di un'opera d’arte, cooperano una dimensione naturalistica identificata nell’ispirazione artistica e una dimensione cosciente l’istinto animale è fuso con la dimensione cosciente e razionale.

Secondo Schelling l’Arte è lo strumento più adatto per cogliere l’Assoluto. Affermando ciò “Schelling riconosce il primato dell’ Arte e si allontana dalla filosofia per naufragare verso l’Arte”.

Hai bisogno di aiuto in Filosofia Moderna?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email