cefine di cefine
Ominide 190 punti

Rivoluzione scientifica e nuova concezione dell'universo


La volontà di porre l’uomo al centro di tutto ha finito paradossalmente per porre l’uomo al margine di tutto; infatti tra 400 e il 600 numerosissime scoperte scientifiche, la creazione di apparecchiature per l’indagine scientifica etc finiscono per sovvertire la concezione la concezione che si aveva dell’universo. Si scopre un infinito grande ma anche un infinito piccolo, attraverso i progressi dell’ottica e si ipotizza poi una visione dell’universo rivoluzionaria rispetto alla concezione sino ad allora ritenuta vera (concezione aristotelico tolemaica). Vanno tolti dei luoghi comuni che costituiscono dei pregiudizi ed errori di valutazione storica. La costruzione di un universo in cui la terra non sia più al centro provocò reazioni diverse sia negli ambienti scientifici che in quelli ecclesiastici, la concezione “eliocentrica” dapprima lasciata circolare divenne poi bersaglio di censura, prima dal mondo protestante e poi da quello cattolico. In realtà però parlare di condanna della dottrina copernicana è un errore. La chiesa ad esempio condannò la formulazione come assertiva, ma non la condannò se fatta circolare come ipotesi. Il motivo della condanna va spiegato: i protestanti condannavano ...in quanto contrario alla bibbia, rifacendosi ad un passo in cui Giosuè comanda al sole di fermarsi.
I cattolici invece giunsero alla condanna non perché la teoria fosse di per sé assurda (tra l’altro formulata da un pio sacerdote), ma perché nella confusione tremenda in cui la cristianità si era venuta a trovare il principio di autorità della bibbia che i comuni fedeli non erano in grado di leggere sarebbe stata messa in dubbio da ogni minima affermazione. d’altra parte la chiesa continuò a far eseguire ricerche, non solo, ma incoraggiò chi tali ricerche faceva chiedendo però che fossero sempre formulate in modo ipotetico.
La costituzione di una nuova visione dell’universo procede per gradi, non è abissale la differenza tra il sistema di Copernico e quello che c’era in precedenza: si sposta solo il centro, ma ad esempio le calotte rimangono. L’astrologia quindi rimane.
3 passi fondamentali
Niccolò Copernico
Tycho Brahe
Giovanni Keplero
Hai bisogno di aiuto in Filosofia Moderna?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email