Ominide 1747 punti

Nietzsche, Friederich - Periodo illuministico

Nuovo periodo "illuministico" introdotto da "Umano, troppo umano", caratterizzato dal ripudio dei maestri del passato. Viene privilegiata la scienza e metafisica, religione e arte vengono criticate perché non valgono più come verità ma sono "illusioni".
Spirito libero - il viandante: colui che grazie alla scienza riesce a liberarsi dalle tenebre del passato
Filosofia del mattino - concezione della vita come transitorietà e senza certezze precostruite

La morte di Dio
Dio per Nietzsche è:
- La speranza di un altro mondo;
- La personificazione delle certezze dell'umanità create per dare un senso e un ordine rassicurante alla vita.
All'origine dell'idea di Dio c'è la paura dell'uomo di fronte all'essere, quindi è una fuga dalla vita.

Dio è stato creato perché l'uomo non debba pensare.

Nietzsche annuncia la morte di Dio nella Gaia scienza con il racconto dell'uomo folle.
Uomo folle: filosofo - profeta
Risa ironiche degli uomini: ateismo ottimistico e superficiale dei filosofi dell'Ottocento
"vengo troppo presto": ha paura di non essere capito
Precipitare nel vuoto: senso di smarrimento causato dalla perdita delle certezze.
Per reggere la morte di Dio l'uomo deve farsi superuomo. Solo chi ha il coraggio di guardare in faccia la realtà e di prendere atto del crollo degli assoluti può vivere senza limiti, al di là di ogni struttura metafisica.

Hai bisogno di aiuto in Filosofia Moderna?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email