Ominide 235 punti

Monadi

Viene ideato da Leibniz il concetto di Monade, definito come un "Atomo Spirituale", privo di estensione e soggetta solo a Dio.
Ogni monade è diversa dalle altre e questo è il motivo per il quale non esistono due esseri perfettamente identici in natura. Vengono introdotte anche due caratteristiche delle monadi, Autosufficienza e incomunicabilità, ovvero, le monadi non possono interagire ed influenzarsi tra loro ma esistono separatamente.

La Monade consta di due attività fondamentali, Percezione e Appetizione (passaggio da una percezione all' altra)
Le Monadi inoltre possono avere diversi gradi di perfezione (a seconda della loro percezione), possono essere Pure (Percezioni confuse), Degli Animali (Comprendenti la Memoria) e degli Spiriti Umani (comprendenti la Ragione)

Materia secondo Leibniz

Leibniz suddivide la materia in Materia Seconda (Intesa come aggregato di Monadi) e Materia Prima (Intesa come Inerzia, ovvero ciò che costituisce la Monade).

Leibniz definisce il corpo umano come Materia Seconda con una monade dominante ovvero L'Anima.

Successivamente Leibniz spiegò come Corpo e Anima seguissero leggi differenti, il corpo le leggi meccaniche mentre l'anima le leggi della finalità.


Tuttavia per spiegare il rapporto tra anima e corpo Leibniz introdusse il concetto di Armonia Prestabilita, ovvero supporre che anima e corpo siano stato generati a priori da Dio per andare sempre d'accordo.

Innatismo

Viene distinto l'innatismo totale, ovvero che la monade è completamente innata a se stessa dato che non può interagire con il mondo esterno.
E l'innatismo "virtuale" ovvero la presenza di verità innate nella mente ma sotto forma di potenziali verità o tendenze.

Hai bisogno di aiuto in Filosofia Moderna?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email