Ominide 4103 punti

In quale modo è costituito l'uomo e come si spiegano l'accordo fra anima e corpo ed il rapporto fra tutte le monadi

L'uomo, come tutti gli organismi, è costituito da un insieme di monadi, da un aggregato di sostanze individuali: da una centrale, superiore per grado, che è l'anima, e da molteplici periferiche, di grado inferiore, che formano il corpo.
Le monadi, abbiamo detto, non comunicano con l'esterno, e non hanno perciò rapporti fra loro, ma ricavano dalla propria interiorità la rappresentazione di tutto l'universo, cioè di tutte le altre monadi e di se stesse tra le altre. Sorge allora il duplice grave problema dell'armonia fra la monade-anima e le monadi-corpo e dell'accordo fra le monadi che costituiscono un organismo e le monadi che formano altri organismi.
Così, ci si chiede, per quale motivo, quando si decide, ad esempio, di spostare un braccio, il movimento si compie effettivamente, cioè perché l’azione fisica delle monadi-corpo (movimento) corrisponde con l’atto spirituale della monade-anima, se le monadi non possono influenzarsi reciprocamente? Ed ancora, ci si domanda, in quale modo l’azione di un organismo concorda con l’atto di un altro organismo, cioè, quando, ad esempio, un superiore esprime un comando, perché il subordinato capisce ed esegue l’ordine ricevuto, se tra i due uomini non esiste alcun rapporto? Leibniz risolve questo duplice problema con l'armonia prestabilita.

Hai bisogno di aiuto in Filosofia Moderna?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email