Ominide 1016 punti

Kant - Dialettica Trascendentale


La necessità di aggiungere questa parte, che nella Dissertazione non c’è (come anche la facoltà di immaginazione), deriva dal fatto che l’uomo ha il bisogno di andare oltre l’esperienza e il desiderio sempre forte di conoscere qualcosa di trascendente.
Questa sezione indaga le idee trascendenti di Dio, l’anima e il mondo e riguarda la facoltà della ragione.
Etica e Analitica bastano per spiegare come funzionano la scienza e il sapere scientifico, la Dialettica occorre per indagare il noumeno, al fine di capire qual è la sua origine, da cosa è generato e perché è fallace.
Il termine "dialettica" viene utilizzato in maniera spregiativa, perché si riferisce all'arte dell'affabulare dei sofisti, che non argomentavano per dire il vero come faceva Platone con la sua dialettica.
Utilizza questo termine perché il suo obiettivo è smascherare i presupposti che convincono gli uomini di poter conoscere il noumeno, che sono falsi, di tipo sofista.
Sono illusioni con aspetto di verità, perché siamo noi che ci illudiamo che alcune cose siano reali.
La definizione di metafisica di Kant è "tendenza della mente umana di cercare una totalità dove non c'è"
Questa totalità viene rappresentata dalle tre idee trascendentali della ragione, che sono l'anima, il mondo e Dio.
Ognuna di queste riguarda una totalità diversa, infatti:
- l'anima permette alla ragione di unificare i dati del mondo interno
- il mondo le permette di unificare i dati del mondo esterno
- Dio permette di unificare i dati interni ed esterni

Queste idee hanno legittimità di esistere; l'uomo le conosce in maniera diversa rispetto a come conosce i fenomeni ma ciò non vuol dire però che non le dobbiamo o possiamo pensare. Non vanno negate, in quanto fin dall'inizio della storia sono state un pensiero fisso del genere umano e per questi motivo vanno considerate esigenze mentali dell'uomo (non sono infatti interrogativo solamente dell'uomo moderno) , tuttavia tutte le spiegazioni date nel corso della storia per dimostrare la loro esistenza sono fallaci, non ne sono in grado.

Il nostro intelletto, infatti, non arriva a dimostrare la loro esistenza fenomenica.
Hai bisogno di aiuto in Filosofia Moderna?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
Registrati via email