Ominide 4103 punti

Concetti di spazio e tempo

Con la critica dei concetti di spazio e di tempo, di causa ed effetto, di sostanza materiale e spirituale Hume nega i principi fondamentali della conoscenza scientifica e della metafisica e dichiara che l’uomo deve attenersi semplicemente all’esperienza se non vuole cadere in errore. Così deve accontentarsi di notare la contiguità spaziale e temporale relativa ad una determinata percezione, senza ricercare se esistano veramente uno spazio vuoto ed un tempo assoluto; deve limitarsi a constatare la successione costante di alcune impressioni senza pretendere di determinare un rapporto causale tra le impressioni stesse; deve infine appagarsi di osservare la presenza costante di alcune impressioni sia relativamente al mondo esterno sia relativamente ai propri stati d’animo senza oltrepassare questi dati e voler ammettere l’esistenza della sostanza materiale e spirituale.
Nelle relazioni fra le idee, invece, si può raggiungere la certezza e la matematica è vera scienza. Infatti, come afferma Locke, essa si avvale di idee astratte determinate convenzionalmente (punto, linea, triangolo, numero) e perciò le dimostrazioni hanno valore perché sono condotte indipendentemente dalla realtà naturale e stabiliscono solo rapporti tra idee, e non tra idee e cose.

Hai bisogno di aiuto in Filosofia Moderna?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email