Ominide 4103 punti

Hobbes e Cartesio

Hobbes non accetta il dualismo cartesiano di res cogitans e res extensa ed ammette la sola realtà materiale perché –egli sostiene- l’incorporeo, in quanto inesteso, non esiste.
Per questo è arbitraria e ingiustificata la conclusione che Cartesio trae dal cogito, ergo sum: l’affermazione penso, dunque sono (pensante) è indubitabile, ma non è altrettanto indubitabile che io sia pensiero, cioè essere spirituale, ossia anima. Può darsi invece –egli aggiunge- che questa attività di pensiero sia compiuta da un essere corporeo attraverso il movimento delle sue particelle materiali.


In quale modo Hobbes concepisce la realtà?

Tutte le cose della natura sono costituite di materia soggetta a movimento meccanico, che si attua attraverso la rigida concatenazione di causa-effetto. La materia ed il moto perciò spiegano ogni fenomeno, sia naturale, sia psichico, sia sociale, perché la materia, composta di particelle (atomi), riceve e trasmette spostamenti ed urti, producendo gli esseri, i fatti e le modificazioni che si osservano nella realtà.

Che cosa pensa Locke della sostanza e perché la sua concezione è diversa da quella dei razionalisti?

Locke nega realtà oggettiva alla sostanza (tanto materiale quanto spirituale) perché la considera una idea complessa, prodotta dall’intelletto come una sua supposizione, e non le riconosce corrispondenza con la realtà. Infatti, se con la mente si eliminano tutte le proprietà, con cui una cosa si manifesta alla sensazione, o gli stato d’animo, che si presentano alla riflessione, si dovrebbe trovare alla fine un substrato, cioè la sostanza, che quelle proprietà e quegli stati d’animo sostiene; ma invece, al di sotto di quelle qualità sensibili e di quei sentimenti, non rimane niente.
Perciò la sostanza è un semplice nome vuoto con cui viene indicato qualcosa che resta inconoscibile.
La conclusione di Locke, anche se non è radicalmente scettica (non nega in senso assoluto la sostanza), come lo sarà per Berkeley e per Hume, è ben lontana dalla concezione dei Razionalisti secondo i quali la sostanza è il fondamento dell’essere e del pensare.

Hai bisogno di aiuto in Filosofia Moderna?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email