Ominide 2387 punti

Con il suo metodo Galileo arriva a quella struttura che costituisce lo schema teorico della scienza moderna: la natura è un ordine oggettivo e casualmente strutturato di relazioni
governate da leggi e la scienz aè un sapere sperimentale-matematico intersoggettivamente valido. Lo scienziato afferma che le opere della natura non possono essere giudicare con un
metro puramente umano,di conseguenza non dobbiamo cercare perchè la natura opera in un certo modo( causa finale),ma solo come opera (causa efficiente). Allo stesso modo,Galileo
va contro ogni fisica essenzialistica che pretende di spiegare i fatti alla base delle "essenze" o alle " virtù" e dice che lo scienziato deve occuparsi esclusivamente delle leggi che regolano i fatti. Punti chiave di Galileo:
1.Fiducia nella dottrina platonico-pitagorica,secondo la quale il cosmo è di tipo geometrico e solo chi conosce la matematica può decifrarlo;

2.distinzione atomistica-democritea tra proprietà oggettive e proprietà soggettive dei corpi. Le prime caratterizzano i corpi in quanto tali,le seconde esistono solo in relazione ai nostri sensi.
3. Credenza nella validità del rapporto casuale e delle leggi generali scoperte dalla scienza==> L'ordine naturale,seguendo un corso sempre identico a se stesso risulta necessario e immutabile.
4. Fiducia nella verità assoluta della scienza. Dio conosce la verità intuitivamente,l'uomo attraverso il ragionamento discorsivo,ma secondo la matematica la qualità di certezza è identica.

Hai bisogno di aiuto in Filosofia Moderna?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email