Ominide 4103 punti

Posizione di Leibniz nei confronti di Cartesio e che cosa egli considera sostanza

Cartesio riduce la res extensa ad estensione geometrica, cioè spazialità, in quanto i corpi hanno la caratteristica di essere diffusi, espansi materialmente, e sostiene che essa è sostanza accanto alla res cogitans. Leibniz non accetta questa tesi ed afferma invece che l'estensione, così intesa, non possiede la proprietà di essere sostanza.

Infatti, l'estensione è di per sé omogenea ed uniforme e quindi non può determinarsi e differenziarsi in grandezze diverse.
Inoltre l'estensiome, essendo quantità, cioè grandezza, può essere divisa in molteplici parti quando si vuole, mentre la sostanza non è divisibile perché, per sua propria essenza, è una e semplice.
Infine l'estensione, che di per sé è indifferente al mutamento, non spiega il moto dei corpi, ossi la resistenza che essi manifestano al movimento loro impresso: i corpi, infatti, sono naturalmente inerti e per spostarli occorre un certo sforzo, proporzionato alla loro grandezza (maggiore con i corpi più grandi, minore con quelli più piccoli). Questa resistenza è forza, e tale forza non può derivare dalla semplice estensione.

Per questi motivi la res extensa, cioè l'estensione o materia, non può essere sostanza. Sostanza invece è, secondo Leibniz, ciò che è inesteso, quindi indivisibile, uno e semplice, centro attivo di forza, e quindi immateriale; in altre parole, sostanza è la monade.

Scrive Leibniz nella sua Lettera sul problema se l'essenza del corpo consista nell'estensione: " Se l'essenza dei corpi consistesse nell'estensione, questa dovrebbe bastare da sola per rende ragione di tutte le proprietà corporee; ma essa non rende conto dell'inerzia naturale per cui un corpo resiste in qualche modo al movimento, onde è necessario impiegare una certa forza per avviarlo. Ora, se non vi fosse nel corpo che l'estensione, questa sarebbe interamente indifferente al mutamento. Ciò mostra che v'è nella materia qualche altra cosa che non è di ordine puramente geometrico, ma metafisico: una sostanza, un'azione, una forza."

Hai bisogno di aiuto in Filosofia Moderna?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email