Eliminato 643 punti

Cartesio
Regole del metodo:
evidenza: devo accettare nella mia mente solo ciò che mi appare chiaro e distinto
- Analisi: devo scomporre un problema in parti più piccole
- Sintesi: devo ricomporre le parti più piccole di un problema e vederlo nella sua globalità
- Enumerazione: devo controllare tutti i passaggi precedenti
Dubbio:
metodico: rifiuta tutti i sapere eccetto quello della matematica
iperbolico: rifiuta tutti i saperi, a causa dell’ipotesi di un genio maligno ingannatore
l’unica certezza è che se io dubito, penso, se penso esisto: cogito ergo sum
Idee:
-innate: nascono con me
-fattizie: create da me ( ad esempio i pregiudizi)
-avventizie: mi provengono dal di fuori ( per esempio le esperienze)


Prove dell’esistenza di Dio (quella di Dio è un’idea innata)
- Date le mie imperfezioni, non mi sono creato da solo (mi sarei fatto perfetto), quindi mi ha creato Dio
- La mia mente è piccola, non può contenere l’idea di un essere infinito quale Dio, quindi è stato lui a porla nella mia mente

- Dio è perfetto, in quanto tale non può mancare dell’attributo dell’esistenza (altrimenti non sarebbe perfetto

Materia:
Res Cogitans: Pensiero
Res Exstensa: Corpi (questi due elementi nell'uomo sono posti in relazione attraverso la ghiandola pineale)
Regole della morale provvisoria (cioè valide in attesa di un metodo veritiero):
-aderire agli usi e i costumi del mio paese
-essere perseverante nei miei obiettivi
-non cercare di vincere il mondo (gli accadimenti), ma me stesso ( le mie passioni) : Regola stoica

Hai bisogno di aiuto in Filosofia Moderna?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
Come fare una tesina: esempio di tesina di Maturità