Ominide 13147 punti

L’opera principale di Campanella è: La città del Sole. In quest'opera, del 1602, descrive uno stato ideale che sorge in un'isola della zona equatoriale, su un colle (acropoli: punto più alto, vicino a Dio, elevato al cielo) con al vertice un tempio (simbolo religioso). Questo è uno stato teocratico 'governo di Dio', cioè: il potere spirituale e il potere temporale sono uniti in un'unica persona, il principe-sacerdote, chiamato 'Sole' o 'Metafisico' (Sole: Dio in terra), costui è anche un filosofo (Platone: governanti = filosofi).
Il principe-sacerdote è aiutato da tre funzionari, che simboleggiano la trinità:
- Pon: Potenza, si occupa della guerra;
- Sin: Sapienza, si occupa dell'istruzione;
- Mor: Amore, si occupa della generazione;
I due pilastri fondamentali di questo stato sono: il lavoro e l'istruzione.
Il lavoro è obbligatorio, ma è sentito come un dovere morale, quindi in pochi casi urge l'imposizione poichè l'ozio è bandito e il parassitismo non è ammesso. Campanella, partendo dall'analisi di Napoli afferma che: lavorando tutti equamente, soltanto quattro ore al giorno, si lavorerà di meno e si avrà più tempo per dedicarsi allo studio e al divertimento.

L'istruzione è universale, per maschi e femmine, anche in età adulta (formazione continua). Campanella, condanna la qualità e la quantità dell'istruzione della società meridionale, fornendoci un modello educativo pedagogico alternativo. Per i bambini, però, vale il principio del 'imparare giocando', cioè è un'educazione più libera e giocosa, che avviene passeggiando all'aperto, poichè la città del Sole è circondata da sette cerchia di mura dipinte con immagini utili all'istruzione (numeri, lettere, animali..). Questa sorta di enciclopedia figurata, porta i bambini a contemplare le cose, accendendo la loro fantasia e creatività. Infatti, Campanella afferma che: 'il fanciullo non contempla le cose ma i libri e si avvilisce l'anima di quelle cose morte'. I bambini, poi sono educati a livello teoroico e pratico, in quanto la formazione comprende anche i mestieri (SAPERE: teoria; FARE: pratica).
Infine, la religione che i Solari professano è una 'religione naturale e razionale'. Essa crede nei principi del cristianesimo, ovvero: adora un Dio creatore, crede nell'aldilà e nell'immortalità dell'anima.

Hai bisogno di aiuto in Filosofia Moderna?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email