Ominide 8114 punti

Thomas Kuhn – pensiero filosofico


Thomas Kuhn è stato un epistemologo (ovvero un critico e uno studioso dei limiti della conoscenza) e un noto filosofo statunitense.
Il suo discorso filosofico si basa sulla concezione secondo la quale lo sviluppo scientifico procede per Rivoluzioni, pensiero che è stato egregiamente espresso nella sua nota opera “The structure of scientific revolutions”.
Secondo Kuhn, ad ogni determinato periodo e contesto storico è associato un determinato paradigma scientifico, concetto introdotto per la prima volta dal filosofo stesso.
Per “paradigma” intendiamo un modello, un archetipo, una certa immagine del mondo, secondo l’epoca di riferimento, formata da teorie scientifiche, necessario per spiegare i fenomeni.
Con lo sviluppo della società, ogni paradigma è costretto ad affrontare problemi sempre nuovi, fenomeni sempre nuovi. Per un primo periodo, il paradigma permette di spiegare i fenomeni e fornisce una visione chiara attraverso teorie coerenti. Tuttavia, possono subentrare dei problemi nuovi che, per essere spiegati, esigono un salto paradigmatico: è necessario cambiare paradigma per ottenere delle spiegazioni più coerenti e soddisfacenti; ed è proprio grazie ai salti paradigmatici che avviene il progresso scientifico.
Secondo il filosofo, al mutamento di paradigma contribuiscono vari fattori, non solo scientifici, ma possono essere anche idee religiose, metafisiche e sociali.
Hai bisogno di aiuto in Filosofia Contemporanea?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
Registrati via email