Ominide 21 punti

Introduzione alla filosofia hegeliana




Hegel presenta la propria filosofia come un sistema unitario, ai cui poli ci sono la razionalità del reale e la realtà del razionale. Il pensiero razionale deve realizzarsi nel mondo e compito della filosofia è proprio quello di riconoscere il razionale nella realtà. Esistente e realtà non coincidono ed è proprio questa discontinuità a premettere l’analisi filosofica, il cui compito è riconoscere il reale nell’esistente. . Il reale ha razionalità, e questa è un processo circolare che permette di comprendere la singola cosa solo come momento di una realtà complessiva. Infatti il particolare non è qualcosa che si esaurisce in sé stesso, ma rimanda all’universale, che è lo sviluppo completo di questi riferimenti. Il passaggio tra questi due momenti è la dialettica hegeliana, la quale si articola in tre momenti fondamentali:
1) momento intellettivo-astratto: durante il quale l’intelletto astrae il singolo momento dal processo e lo considera come una realtà esistente ed indipendente dal resto
2) momento dialettico (o negativo-razionale): è la negazione del momento singolo per affermare la processualità dell’azione
3) momento speculativo (o positivo-razionale): è l’unione dei due momenti precedenti che da la totalità dell’azione.
Per Hegel infatti, è solo il tutto, l’intero, che può essere vero. Il rapporto parte-tutto è un divenire dialettico, la totalità è l’insieme delle parti nel processo che le comprende. Intendere l’Assoluto come risultato vuole dire intenderlo nella totalità dei suoi momenti. Hegel per spiegare ciò propone l’esempio della zoologia; intuita come scienza dove gli animali vanno studiati uno ad uno. Se si studia un solo animale però, si nega la totalità, dunque è solo quando si abbraccia la totalità che si ha come risultato l’Assoluto, e il metodo per raggiungere questa conoscenza è la dialettica.
La dialettica è la dinamica del ricongiungimento dell’individuale con l’Assoluto, inteso come totalità, e ciò implica una nuova definizione di sostanza, che per Hegel diviene soggetto.
Hai bisogno di aiuto in Filosofia Contemporanea?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email