pexolo di pexolo
Ominide 10532 punti

La nevrosi è un disturbo psichico caratterizzato anche da sintomi fisici che trae le radici nella storia del soggetto. L’analisi dell’apparato psichico parte con processo di ricerca nella storia del soggetto. La liberazione del conflitto poteva essere consentita pur solamente con la verbalizzazione dell’esperienza traumatica vissuta. Spesso però le cause del disagio era inconsce.
Freud non considerava un buon metodo terapeutico l’ipnosi a causa dei risultati ottenuti. Il metodo psicanalitico quindi prevedeva la rievocazione del vissuto in maniera cosciente. Freud critica il metodo ipnotico in quanto i suoi benefici sono in funzione del tempo impiegato per la seduta. Afferma quindi la necessità di una terapia basata sul dialogo tra paziente e operatore ma in una forma cosciente. Per questo motivo infatti si parla di metodo psicanalitico. Esso si basa sull’indagine di messaggi provenienti dall’inconscio del paziente e passanti per lapsus, dimenticanze, particolari stati emotivi, ecc.. , come risposta a delle domande poste dallo psicanalista che egli saprà interpretare a dovere. Tutti questi elementi vanno a costituire la psicopatologia della vita quotidiana. Questi elementi emergono dal rimosso a seguito dell’applicazione di un metodo maieutico. vi sono però anche delle complicanze; l’espressioni del rimosso tal volta è ostacolata da un fenomeno che prende il nome di resistenza all’analisi o di transfert generato dall’individuo, avente la funzione di proteggere l’individuo dal rivivere esperienze traumatiche. La situazione analitica quindi, proposta da Freud, prevede la familiarizzazione dello psicanalista con il paziente di modo da istaurare un rapporto di piena fiducia. Se invece la resistenza all’analisi viene messa in atto dall’operatore si parla di controtransfert e avviene per il fatto che anche quest’ultimo prova delle emozioni nei confronto del paziente (es. affetto) che possono però anche andare a condizionare l’esito della terapia. Un altro elemento importante è poi l’interpretazione del sogno. L’analisi applica il meccanismo delle libere associazioni mediante il quale si riesce ad attribuire ad ogni immagine ciò che le sta alle spalle arrivando così alla scoperta del nucleo del disagio mediante la collocazione fisica delle immagini. l’analisi consente pertanto di scendere nel profondo rimosso e di risalirne con la consapevolezza sulle cause del disagio. I sogni sono importanti in quanto rappresentano la “via regia all’inconscio” e in essi si appaga in forme allucinatorie il desiderio rimosso. si può andare a ricercare sia il contenuto latente, ossia il significato profondo che si vuole ricercare per attribuire alle immagini oppure il contenuto manifesto che è rappresentato da episodi o persone realmente avvenuti o esistenti, o in altre parole rappresenta l’apparenza del sogno. La nostra psiche quando “ fabbrica” i sogni lo fa utilizzando un vocabolario simbolico e trasforma i contenuti latenti in manifesti secondo le tappe sotto riproposte:

  • sostituzione di un’immagine con una sua simile
    condensazione: fusione di immagini simili tra di loro
Tutte le immagini devono quindi essere comprese e decodificate.
Hai bisogno di aiuto in Filosofia Contemporanea?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
Maturità 2018: date, orario e guida alle prove