Freud

La psicoanalisi o psicologia del profondo : dal greco “psyche” e “analysis”, si divulga a partire dalla fine dell’Ottocento grazie al neurologo austriaco Sigmund Freud assumendo i caratteri di un metodo di indagine basato sull’interpretazione dei processi mentali inconsci. Come evince dall’appellativo, la psicoanalisi si occupa proprio di analizzare ciò che è racchiuso nella psiche dell’individuo, per scoprire i conflitti alla base dei problemi psicologici, in particolare quelli legati a isteria e nevrosi.
La psicoanalisi nasce pertanto come metodo terapeutico, ma progredisce divenendo concezione dell’uomo.
Origine della psicoanalisi : Nel 1886 il medico francese Charcot compì studi sull’isteria ed usò l’ipnosi per curare questo disturbo. Il medico Breuer adottò l’ipnosi per ricordare i fatti brutti del passato, poiché sosteneva che in questo modo sarebbero scomparsi i sintomi della malattia.

• Freud si associò a quest’ultimo, concludendo che si veniva a creare un conflitto tra le forze psichiche; queste si scontravano facendone rimuovere alcune, che confluivano poi nell’inconscio.
Secondo Freud, questi processi inconsci sono dominati da tendenze sessuali. Ricondusse infatti la psicoanalisi al tentativo di spiegare la vita psichica in base al sesso. La forza che agisce nel profondo è chiamata “libido”.

Hai bisogno di aiuto in Filosofia Contemporanea?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
Come fare una tesina: esempio di tesina di Maturità