Mongo95 di Mongo95
Ominide 6474 punti

La terminologia di teoretica venne estesa alla filosofia tout court, proprio in quanto amore per la conoscenza, forma del sapere il fine del quale si risolve nella pratica stessa del contemplare. Scienze teoretiche, una prospettiva di gratuità riflessiva. Ora teoretico si estende a tutto ciò che comprende il desiderio di riflettere sull’insieme di condizioni che in generale rendono possibile l’apertura dell’uomo al mondo. Esplorazione dei diversi contesti di esperienza al preciso scopo di individuare i presupposti e le strutture che presiedono al loro configurarsi. In tal senso la filosofia teoretica è un atteggiamento del pensiero, un’iniziazione ad un atteggiamento del pensiero. Non una fuga dalla realtà ma semmai l’insegnamento dell’arte del distacco necessario perché la realtà sia meglio compresa e focalizzata. In una realtà in cui tutto sembra dover essere strumentale e funzionale, per capire come essa si lasci intendere occorre questo atteggiamento del pensiero di carattere teoretico. Fare filosofia teoretica vuol dire affinare la capacità di comprensione dei contesti culturali attraverso l’adozione di particolari stili d’indagine, quali l’ermeneutica, l’ontologia, etc.

Fenomeni fondamentali dell’esistenza per svilupparne le implicazioni teoretiche a partire da correnti di pensiero che anno offerto a questo tema fondamentale un apporto significativo e originale. Come per esempio il tema del dolore. La capacità di decifrare i contesti di vita.

Hai bisogno di aiuto in Filosofia Contemporanea?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
Calendario Scolastico 2017/2018: date, esami, vacanze