Genius 27283 punti

La concezione dei quattro elementi non riveste, per Empedocle, solamente una funzione fisico-cosmologica, ma ai suoi occhi è in grado di spiegare anche i processi conoscitivi. A lui si deve la prima formulazione del principio secondo il quale «il simile viene conosciuto dal simile»; dunque, se noi conosciamo le cose, le quali sono composte dalle quattro radici fondamentali, è perché noi stessi siamo costituiti da queste radici: con l’acqua che è in noi percepiamo l’acqua presente nelle cose, con il fuoco conosciamo il fuoco e così via Empedocle – lo si è detto – è una personalità complessa e variegata: naturalista, ma anche mago e adepto della concezione orfico-pitagorica della metempsicosi (trasmigrazione delle anime). Nella sua seconda opera, intitolata Purificazioni (della quale ci restano solamente una quarantina di frammenti), la trattazione si colloca in un contesto tipicamente pitagorico nella quale è possibile riscontrare la credenza nella concezione della trasmigrazione delle anime (anche se Empedocle preferisce forse parlare di demoni); in un frammento il poeta arriva a dire di se stesso: «Una volta già io nacqui ragazzo, ed un’altra fanciulla, ed arbusto ed uccello e muto pesce del mare». Come per i pitagorici, anche per Empedocle le anime dei viventi trasmigrano da un corpo all’altro: esiste dunque una sostanziale comunanza fra tutti gli esseri viventi, il che comporta inevitabilmente il divieto di cibarsi di carne e di fare sacrifici animali. Egli ritiene dunque che l’anima di chi è vissuto secondo le norme di purificazione ascetica finirà per uscire dal ciclo delle reincarnazioni e tornerà a unificarsi con il mondo divino da cui proviene; al contrario, le anime “impure” si reincarneranno in forme di vita sempre più basse e degenerate. Empedocle, naturalista alla maniera ionica e mago alla maniera pitagorica, esprime in sé le tensioni e le ambiguità della riflessione presocratica, ma anche il fascino e la grandezza di questo pensiero.

Hai bisogno di aiuto in Filosofia Antica?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
Registrati via email