Ominide 1445 punti

lo Scetticismo e Pirrone

In generale lo scetticismo si fonda su due caratteristiche fondamentali: il dubbio e la ricerca, bisogna abbandonare i modelli assoluti ma continuare ad indagare, seguendo un percorso senza fine da intraprendere perché porta ad un miglioramento della condizione dell’uomo. Di fatto però si delineano due forme diverse di scetticismo, fra loro spesso in contrasto: lo scetticismo pirroniano e quello accademico.
- Scetticismo pirroniano.
Pirrone di Elide non fonda alcuna scuola filosofica, né lascia nulla di scritto, l’esperienza più significativa della sua vita è la partecipazione a una spedizione di Alessandro Magno in Oriente, dove poté entrare in contatto con i sapienti nudi, i gimnosofisti. Egli non volle elaborare un sistema morale definito e dei principi definitivi, ma si preoccupò di offrire un modello di vita basato sulla quotidianità. In questo senso è fondatore dello scetticismo perché mette tutto in dubbio, lo scettico, essendo convinto che all’uomo non è data la conoscenza di una verità assoluta, si mette l’anima in pace, perciò accusa gli stoici di aver fatto affannare inutilmente gli uomini, proponendo loro dei modelli irraggiungibili che portassero alla tranquillità d’animo. Quello di Pirrone però è uno scetticismo estremo perché non si limita a dire che tutto è in dubbio, ma tende ad affermare che, poiché le cose sono indistinte, l’uomo non è che non può raggiungere la verità sulle cose, ma sono proprio le cose a non esistere e in questo senso supera l’agnosticismo che invece sarà proprio del filone accademico, per cui le cose ci sono ma siamo noi a non essere in grado di conoscerle.
L’impostazione data da Pirrone lo chiude anche a qualsiasi ricerca, mentre invece Sesto Empirico, che rappresenta lo scetticismo più completo, sostiene che il fatto di non conoscere la verità ultima deve spingere gli uomini alla ricerca delle verità pratiche.

Hai bisogno di aiuto in Filosofia Antica?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
Maturità 2018: date, orario e guida alle prove